Festival di Berlino: tra realtà e virtuale

Di Redazione

Il Festival internazionale del cinema di Berlino, noto anche con il nome di “Berlinale”, è una delle kermesse cinematografiche più importanti al mondo. Si tiene con cadenza annuale, nel mese di febbraio, nella capitale tedesca, per una durata di undici giorni. Il premio più ambito che è possibile vincere durante il Festival è l’Orso d’oro, assegnato al miglior film presentato.

Il Festival di Berlino è stato, tra l’altro, l’ultimo evento cinematografico tenutosi prima del lockdown durante la prima metà del 2020.
Purtroppo non possiamo dire che la situazione sia molto diversa per il 2021. La situazione riguardante l’emergenza causata dal Coronavirus in Germania non è di certo delle migliori, come d’altronde in gran parte del Vecchio Continente, a partire dall’Italia.

Quest’anno il red carpet del Palazzo del Cinema a Berlino non sarà calpestato dalle innumerevoli celebrità partecipanti all’evento, circondate dai flash dei fotografi.
Sarà comunque possibile seguire la manifestazione virtualmente; basterà infatti accedere al proprio personal computer per catapultarsi, per quanto possibile, nel mondo del Festival.

In principio, la settantunesima edizione del Berlinale si sarebbe dovuta tenere dall’11 al 21 febbraio, ma a causa dell’impennata dei contagi nel Paese c’è stato un cambio di rotta. Si è optato per un Festival virtuale nei primi giorni di marzo. Per la proiezione dei film “in presenza” si era pensato al mese di aprile, ma il governo di Angela Merkel si è dimostrato assolutamente contrario a questa ipotesi, in quanto rappresenterebbe un inutile rischio di aumentare i già numerosi contagi.

Ovviamente lo stesso discorso vale per l’European Film Market.  
La situazione dovrebbe cambiare in meglio con l’arrivo del periodo estivo del 2021. Durante il mese di giugno infatti potrebbero svolgersi alcuni eventi cinematografici, sia presso i cinema sia all’aperto, per proiettare alcune anteprime mondiali.

Facebook
Twitter
LinkedIn