La laurea in ambiente per diventare manager del verde

Perugia

Negli ultimi anni, di pari passo allo sviluppo di nuove tecnologie, è maturata la consapevolezza di dover cambiare qualcosa nel modo in cui trattiamo il nostro l’ambiente.

Il climate change è un pericolo sempre più grande e concreto e ognuno di noi ha il dovere di fare tutto ciò che è in suo potere per contribuire alla salvaguardia e alla tutela della Terra.

Questa consapevolezza ha reso fondamentale la presenza di nuove figure nel mondo lavorativo che si dedichino completamente a questo problema e trovino modi per rallentarlo e, possibilmente, eliminarlo definitivamente.

A tal proposito si sono attivate l’Università degli Studi di Perugia e l’Associazione Nazionale Imprese di Difesa e Tutela Ambientale, supportati dal Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale. È stato creato infatti un Master di primo livello in “Management delle opere di tutela ambientale del verde”. L’iniziativa è patrocinata da enti e associazioni molto importanti, tra cui Confindustria–Cisambiente e l’European Landscape Contractors Association.

Piazza IV novembre a Perugia

Il Master richiede una laurea triennale in almeno una di queste facoltà: Ingegneria ambientale, Scienze Forestali, Scienze Agrarie, Biologia, Scienze e Tecnologie Naturalistiche ed Ambientali, Economia Aziendale, Ingegneria Gestionale, Architettura e Design, Tutela dei beni Culturali.

Alla fine del percorso di studio, gli studenti diverranno quindi manager che si occuperanno delle iniziative di realizzazione e manutenzione del verde e di opere di tutela ambientale; saranno inoltre introdotti in realtà competenti riguardanti la tutela dell’ambiente e la gestione di zone urbane “verdi”.

Tutte le discipline studiate saranno conformi e improntate sulle nuove normative ambientali vigenti al momento, per far sì che i futuri manager possano sfruttare al meglio la loro laurea e le loro competenze.

Il Master è composto da 1600 ore che conferiranno agli studenti 64 crediti formativi universitari (cfu). Nel particolare le lezioni frontali varranno 20 cfu, i workshop con esperti del settore varranno 5 cfu, i laboratori pratico applicativi conferiranno 16 cfu, 18 cfu per stage di tre mesi e 5 cfu per la prova finale. Il Master potrà essere frequentato da un massimo di 25 studenti mediante il pagamento di una tassa di iscrizione di €2.500.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Potrebbe piacerti
Cerca su Elon