Qualcomm mira a zero emissioni di carbonio entro il 2040

Qualcomm-sede

L’ultima edizione di Cop26 ci ha riservato tantissime interessanti novità. Tra le aziende che hanno deciso di presentare nuovi progetti e annunciare nuovi obiettivi c’è anche Qualcomm. L’azienda, colosso nella produzione di materiali semiconduttori, punta a ridurre a zero le emissioni di carbonio entro il 2040.

Il progetto per raggiungere una condizione carbon neutral è organizzato in tre fasi distinte. La prima fase dovrebbe portare ad una riduzione delle emissioni del 50% circa nelle categorie Scope 1 e 2. La scadenza per questa fase è fissata per il 2030. Le due categorie sopra menzionate si riferiscono agli impianti di riscaldamento e alle attività di trasporto dei veicoli aziendali, per la categoria Scope 1, e alla generazione di elettricità, calore e vapore per Scope 2.

La seconda fase (Scope 3), riguarda soprattutto i fornitori e i servizi esterni dell’azienda che non dipendono direttamente da Qualcomm. Si punta a ridurre per questa categoria, circa il 25% delle emissioni entro il 2030.

La terza e ultima fase, invece, è quella che porterà al definitivo azzeramento delle emissioni di carbonio e dovrebbe terminare entro il 2040. La prima sede di Qualcomm ad essere carbon neutral sarà quella di San Diego, la quale impiegherà solo energia rinnovabile.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Potrebbe piacerti
Cerca su Elon