Così Barbie in versione ambientalista salva gli oceani

barbie-eco-friendly-ocean

Barbie è sempre più al passo con i tempi e non smette mai di stupirci. Dopo la nuova shero ispirata a Sara Gama (calciatrice della Juventus femminile), ora è la volta di Barbie Loves the Ocean, una bambola in versione eco-friendly.

Barbie eco-friendly

La nuova linea di bambole è realizzata al 90% con plastica riciclata ed è riciclabile anche nel packaging. Mattel ha presentato la nuova collezione durante il mese di Giugno in cui ricorre l’Oceans Day (8 Giugno). Il presidente e chief operating della storica casa di bambole, Richard Dickson, durante la presentazione ha dichiarato:

“In Mattel consentiamo alle prossime generazioni di esplorare la meraviglia dell’infanzia e raggiungere il potenziale infinito che c’è in loro. Prendiamo sul serio questa responsabilità e continuiamo a fare la nostra parte affinché i bambini possano ereditare un mondo migliore”.

Barbie loves the ocean eco-friendly

Barbie loves the Ocean è composta da 3 bambole più il playset del chiosco sulla spiaggia. La plastica utilizzata per realizzare le bambole è stata trovata entro un raggio di 50 km dalla sede della Mattel, dove ancora non c’è un sistema per la raccolta dei rifiuti. Un modo concreto per contribuire agli obiettivi dell’Agenda Green 2030.

Non poteva mancare una campagna ad hoc efficace. Associando il rosa della bambola al verde della sostenibilità, la Mattel lancia la campagna pubblicitaria: “The Future of Pink is Green”, in cui essere eco friendly diventa trendy,

Perché fosse ancora più efficace la linea educativa della Mattel, Barbie the Ocean è accompagnata da un nuovo episodio di Barbie Vlogger: ‘Barbie Racconta Come Aiutare il Nostro Pianeta’, nel quale la bambola spiega ai suoi fans come cambiare le piccole e inquinanti abitudini quotidiane possa avere un impatto positivo su tutto il pianeta. E, per rendere più virale la comunicazione, ecco i tutorial per ogni occasione.

Mattel PlayBack

L’impegno della casa storica di bambole non si ferma alla nuova linea, ma propone la riciclabilità dei suoi giocattoli. Mattel PlayBack è l’iniziativa gratuita per i clienti con cui viene promossa un’economia circolare sostenibile. I vecchi prodotti Mattel non più utilizzati potranno essere rispediti alla casa madre compilando un form online. L’azienda invierà il pacco prepagato con cui verranno spedite per essere riciclate. Il progetto pilota per ora è attivo solo in 5 Paesi: Regno Unito, Francia, Germania, Canada e ovviamente USA.

L’obiettivo di Mattel è realizzare prodotti con materiali riciclati e riciclabili al 100% entro il 2030.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Potrebbe piacerti
Cerca su Elon