C’è un (altro) bonus per te: è il bonus pc

Di Fabio Franchini

Dopo il bonus bici ecco il bonus pc. Fino a cinquecento euro per l’acquisto di Internet a banda ultra larga, un personal computer o un tablet: ecco in cosa consiste il nuovo buono previsto dal governo. (Qui il testo del decreto Piano voucher sulle famiglie a basso reddito, pubblicato in Gazzetta Ufficiale)

Ma attenzione: non tutti i nuclei familiari possono fruire dell’aiuto economico, richiedibile da oggi, lunedì 9 novembre. Infatti, chi ha un Isee annuo superiore ai 20mila euro e chi ha già una connessione ad almeno 30 Mbps (Megabit per secondo) non ha diritto al voucher.

Duecento quattro milioni di euro per una platea potenziale di 2,2 milioni di famiglie: i fondi previsti – ca va sans dire – non basteranno per tutti. I fortunati, secondo i calcoli, saranno solo 408mila. Per cui, se avete i requisiti e siete interessati, fate presto!

Come funziona il bonus

Dunque, banda ultralarga più un pc o un tablet: l’acquisto di un device deve essere contestuale all’attivazione di un servizio di connessione veloce. Per Internet, la spesa non può essere inferiore a 200 euro, mentre per i dispositivi elettronici non deve essere inferiore a 100 e non superiore a 300 euro.

Come si richiede il bonus

Venendo al procedimento pratico per richiedere il bonus pc, il voucher può essere attivato in un qualsiasi operatore accreditato per l’erogazione dei servizi, sottoscrivendo un’offerta che prevede appunto il pacchetto banda ultralarga più device. (Qui trovate la lista di tutti gli operatori accreditati ).
Necessaria la copia di un documento di identità e una dichiarazione che certifichi un Isee inferiore ai 20mila euro annui.

Tutto chiaro?

Facebook
Twitter
LinkedIn