Vegane, riciclate e creative: le bottiglie sostenibili del futuro

bottiglie sostenibili

La sfida della riduzione della plastica è al centro dell’attenzione dei brand che, da diversi anni a questa parte, sono consapevoli di inquadrare un drive centrale nelle scelte dei consumatori quando si parla di sostenibilità.

L’attenzione all’impatto ambientale del proprio business favorisce la resilienza, un valore che abbiamo imparato a conoscere in questi mesi. Un periodo che ha portato tantissime aziende davanti alla necessità di ridisegnare i propri processi produttivi e non solo.

Muoversi in questa direzione se si opera nell’industria del packaging significa guardare con occhi diversi a un oggetto che, negli ultimi anni, è cambiato tantissimo. Stiamo parlando delle bottiglie.

bottiglie sostenibili just water

Prima di entrare nel vivo delle caratteristiche delle bottiglie del futuro, vediamo insieme i numeri relativi alla produzione di quelle in plastica.

Bottiglie in plastica: i numeri e la strada che (ancora) bisogna fare

Come sottolinea Researchandmarkets.com, nel 2019 i dati relativi al mercato delle bottiglie di plastica nel mondo parlano di un giro d’affari superiore ai 159 miliardi di dollari e di una crescita, entro il 2025, fino a 240 miliardi.

Tra i motivi per cui si tende a preferire gli imballaggi in plastica rientrano indubbiamente i costi di produzione inferiori. Chiaro è che, vista la sempre più diffusa tendenza a concentrarsi sulla riduzione della plastica monouso, numerosi brand hanno implementato gli investimenti in ricerca e sviluppo, con lo scopo di rendere le bottiglie di plastica più sicure o, addirittura, di sostituirle.

In questa casistica rientrano i brand di cui parleremo nelle prossime righe. E tra essi – spoiler – uno è frutto della creatività di un giovane imprenditore dal cognome illustre.

JUST Water, per dire addio alle bottiglie in plastica

Tra i tanti progetti che, in questi anni, si sono fatti strada nel settore del packaging sostenibile con lo scopo di trovare un’alternativa valida alle bottiglie in plastica, rientra senza dubbio JUST Water.

Il co-founder di questa realtà ha come già detto un cognome illustre. Si tratta di Jaden Smith, figlio di Will. Quando aveva solo dieci anni, il secondogenito dell’attore – che ha debuttato al cinema nel film La Ricerca della Felicità – è rimasto sorpreso da tutta la plastica che gli galleggiava attorno mentre faceva surf.

just water jaden smith

Ha dato così vita a un brand che mette in primo piano la sostenibilità in ogni dettaglio, dal packaging realizzato in carta proveniente da foreste gestite responsabilmente, al tappo che, invece, è fatto con una plastica derivata dalla canna da zucchero.

In questo caso si parla anche di un’attenzione speciale alla qualità dell’acqua, proveniente da sorgenti incontaminate e sottoposta a procedure di controllo che non ne alterano il pH e il quantitativo di sali minerali (con ovvie ripercussioni positive sul sapore).

Origami bottle

Come non citare, poi, la rivoluzionaria Origami Bottle? Realizzata grazie ai proventi raccolti tramite una campagna di crowdfunding su Kickstarter, è prodotta ricorrendo a un polimero ecologico inodore frutto di processi biologici che prevedono l’impiego di olio di colza.

Come dice il nome stesso, si piega come un origami, permettendo di trovare una sinergia perfetta tra sostenibilità e praticità.

Infine, tra gli ostacoli di maggior rilevanza incontrati dalle aziende che puntano alla produzione di bottiglie sostenibili sussiste quello dei costi produttivi. Non si può non citare, quindi, come sia stata provata l’efficacia degli scarti di produzione dell’olio ai fini della riduzione di tali costi per la realizzazione di bioplastiche.

Questa soluzione è decisamente più performante dal punto di vista economico rispetto al ricorso all’amido di mais, materiale molto utilizzato quando si parla di bioplastiche. Rimanendo sull’argomento olio, l’oleuropeina, principale polifenolo presente sia nei fiori sia nei frutti dell’olivo, è essenziale quando si parla di prolungamento della vita utile degli imballaggi in bioplastica. In questo modo l’ambiente e il portafoglio ringraziano.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Potrebbe piacerti
Cerca su Elon