Scatti cinematografici, collage e tanto altro: novità in arrivo su Google Foto

Di Redazione

Qualche giorno fa Google ha annunciato il rilascio di un aggiornamento per la sua App “Google Foto” con cui saranno introdotte alcune novità molto importanti riguardo l’organizzazione e la modifica delle fotografie

Nello specifico, quali sono queste novità?
Sarà prossimamente introdotta la possibilità di fare fotografie cinematografiche, di rivivere i più bei momenti dell’anno (o di un periodo specifico di esso) tramite i cosiddetti “Ricordi”, e sarà possibile utilizzare molti altri design per i propri collage.

Tutte queste funzioni sfruttano la Google AI, in grado di riconoscere luoghi, volti (attraverso il riconoscimento facciale) e di dividere foto e video in periodi, sfruttando la data in cui essi sono stati realizzati.

In cosa consistono le foto cinematografiche?

Grazie alla Google AI, sarà possibile dare un senso di prospettiva e dinamicità anche alle foto più statiche attraverso una fotocamera virtuale che sposterà o ingrandirà l’inquadratura in modo autonomo fino a trovare la migliore angolazione e prospettiva.
Il risultato dipenderà anche dalla qualità della foto scattata e dalla corretta messa a fuoco.
Non bisogna però dimenticare che questa funzione è ancora in fase di pieno sviluppo e molto probabilmente sarà sottoposta a migliorie e modifiche finché non si otterrà il miglior risultato possibile.
Questa modalità, peraltro, almeno per il momento, non è utilizzabile per tutte le foto della nostra galleria:
sarà l’intelligenza artificiale a scegliere quali di esse sono più adatte, inserendole in una sezione speciale.

È ovviamente disponibile un sistema di condivisione dei file, all’interno dell’app di Google Foto, che ci permette di mostrare i risultati ad amici e parenti.

Come verranno organizzati i “Ricordi” di Google Foto?

Con il prossimo aggiornamento sarà aggiunta la nuova funzione “Ricordi” che permetterà agli utenti di guardare le foto di un preciso periodo, o con determinate persone, in modo rapido e funzionale.

I ricordi verranno organizzati autonomamente dalla Google AI; l’intelligenza artificiale scansionerà i volti dei soggetti delle foto e raggrupperà quelle in cui le persone presenti sono ricorrenti.

Oltre ai volti verranno riconosciuti anche i luoghi e le strutture ritratti nelle foto:
una funzione ideale per rivivere le nostre vacanze o viaggi in giro per il mondo.
Nonostante sia tutto realizzato autonomamente è sempre possibile escludere alcune persone dal riconoscimento facciale, evitando così spiacevoli ricordi.

Quali sono le novità riguardo i collage?

Sempre sfruttando le funzioni della Google AI potremo usufruire di splendidi collage creati ad hoc per le nostre foto. Anche in questo caso sia le foto che il design del collage saranno scelti automaticamente in base alle caratteristiche ritenute più adatte dall’intelligenza artificiale.
Il riconoscimento dei volti e dei luoghi torna molto utile anche in questo caso, ad esempio per dare vita a collage tra foto più e meno recenti, con i quali potremo notare i cambiamenti nel corso del tempo.

Tutti questi aggiornamenti arriveranno prossimamente sui nostri device, portando una ventata di novità ed aria fresca a Google Foto.

Tag >
Facebook
Twitter
LinkedIn
Potrebbe piacerti

Posts not found