Fusione magnetica, ovvero come portare sulla Terra l’energia pulita del Sole

fusione magnetica

“L’amor che move il sole e l’altre stelle”, scriveva Dante nell’ultimo verso del Paradiso della l. Il Sommo Poeta, come è intuibile, si riferiva all’amore come motore del mondo e della vita. In questo caso, noi (che non osiamo certo paragonarci al padre della lingua italiana!), ci riferiamo all’energia.
Spieghiamo. È stata condotto con successo il primo test al mondo del magnete con tecnologia superconduttiva HTS (HighTemperature Superconductors) che assicurerà il confinamento del plasma nel processo di fusione magnetica. Arabo? Proviamo a tradurlo in italiano.

Questo processo – come riportato dalla stampa italiana (e non) a partire dal Corriere della Sera – va in sostanza ad emulare quel procedimento attraverso il quale il Sole e le stelle generano la propria energia.
Il super magnete in questione funziona grazie a due nuclei di idrogeno, che fondendosi liberano una mastodontica quantità di energia (si tratta della stessa reazione chimica che alimenta il Sole e le stelle).

Volete sapere perché questa notizia è così importante? Presto detto: tutto questo processo non inquina, ovvero non emette gas nocivi per l’atmosfera, e – last but not least, è fonte di energia inesauribile, oltre che sostenibile).

Ci sono solo due problemi. Il primo è quello di riuscire a replicare sulla Terra il medesimo processo che si verifica sul Sole; va da sé che non è cosa semplice – anzi – visto che è necessario poter contare su un plasma a temperature molto, molto elevate (eufemismo). Il secondo, legato al primo, è il confinamento dello stesso plasma grazie a campi magnetici super potenti in grado di contenere il plasma in cui avviene la fusione magnetica.

Spetterà al Commonwealth Fusion Systems (del Massachusetts Institute of Technology, cioè il Mit di Boston) e controllata dalla nostra Eni (l’Ente nazionale idrocarburi è infatti il maggior azionista del CFS) portare avanti questo progetto per spingere convintamente il mondo verso la decarbonizzazione totale.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Potrebbe piacerti
Cerca su Elon