Facebook spinge lo smart working con la sua app Workrooms

Horizon Workrooms

Facebook si lancia sullo smart working con la sua nuova applicazione Horizon Workrooms. Sembra un videogioco, ma non lo è. Quest’applicazione del metaverso permette di svolgere riunioni in realtà aumentata per rendere più agevole il lavoro da remoto.

Schermata di Horizon Workrooms

Per utilizzare Workrooms è necessario possedere Oculus Quest 2

Workrooms – questo il nome completo dell’applicazione – permette di proiettarsi dentro una sala riunioni virtuale alla quale si partecipa con il proprio avatar personalizzato. Ci si siede tutti intorno a un tavolo ed è possibile svolgere il proprio briefing di lavoro così come lo si farebbe dal vivo: prendendo appunti, parlando, ascoltando, osservando gli altri e utilizzando una lavagna nella stanza.

Per accedere a tutte le funzionalità di Workrooms bisogna procedere tramite tool alla sua configurazione. Così il vostro avatar riconoscerà le vostre mani o la testa e li muoverà proprio come fareste voi. Quest’applicazione è costituita da un ambiente mixed reality, che combina nello stesso luogo virtuale elementi reali e non. In questo modo, anche la tastiera su cui lavorate può apparire su Horizon Workrooms.

In pratica potreste sfruttare tutto ciò che siete e avete nella vostra vita. Anziché svolgere una riunione solo virtuale come fareste su Zoom, qui potrete utilizzare tutto il vostro corpo, cambiare stanza, toccare gli altri avatar e interagire con essi in ogni modo. All’interno della conference room ci potranno essere un massimo di 16 persone, non solo collegate utilizzando gli Oculus Quest 2, ma anche tramite videoconferenza standard.

Siamo alla versione beta dell’applicazione

Workrooms in questo momento è ancora in fase beta. Ci sono bug qua e là e lo sviluppatore sfrutterà le problematiche che emergeranno dal suo utilizzo per migliore ulteriormente l’applicazione. Ma già l’attuale versione è un salto avanti nel tempo per lo smart working. Perché, come afferma Mark Zuckerberg, “In futuro, lavorare insieme sarà uno dei modi principali in cui le persone utilizzeranno il metaverso“.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Potrebbe piacerti
Cerca su Elon