Cavi, addio! Xiaomi lancia Mi Air Charge, il (comodissimo) sistema di ricarica wireless

Xiaomi Mi Air Charge Technology

Cavi, addio. Ora anche la ricarica del telefono (se è Xiaomi) diventa wireless.
Già, perché tutti, almeno una volta, ci siamo lamentati per la scarsa lunghezza del nostro caricabatteria o dei i cavi sparsi in giro per casa; non potersi muovere con il telefono in tasca e ricaricarlo allo stesso tempo è (stato) un limite. Almeno fino ad ora. Ad infrangere questa barriera ci ha infatti pensato l’azienda cinese, uno degli attuali colossi del mondo tech.

Xiaomi, infatti, ha progettato un sistema che permette di ricaricare gli smartphone, anche più di uno contemporaneamente, senza il bisogno di cavi o diretto contatto con la base di ricarica. Questa piccola-grande rivoluzione ha un nome:
Xiaomi Mi Air Charge. È quindi finita l’epoca di tutti quei grovigli di cavi e di quelle prolunghe che “strisciavano” sui pavimenti delle nostre case.

I device Xiaomi saranno ricaricati a distanza, sfruttando la conduttività dell’aria, grazie a una base di ricarica remota. Questa torretta di ricarica è composta da cinque antenne a rilevamento di fase e 144 antenne a trasmissione di onde millimetriche che indirizzano il segnale wireless verso, appunto lo/gli smartphone da ricaricare.

Il campo di azione di questa nuova tecnologia è di alcuni metri, generando una potenza di ricarica fino a 5 Watt. Il servizio non sarà destinato solo agli smartphone, ma potranno essere ricaricati anche altri device come fitness band e smartwatch.

Sulla scia del brand cinese, anche Motorola – come riportato da HDBlog – ha presentato un sistema simile, in fase di sviluppo e progettazione a Pechino; entro il raggio di un metro, la tecnologia di Motorola potrà ricaricare due dispositivi allo stesso tempo.

Purtroppo per vedere questo rivoluzionario device nelle nostre case bisognerà attendere. Essendo una tecnologia ancora in fase di sviluppo, non è prevista la sua commercializzazione nel breve periodo e nemmeno entro il 2021.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Potrebbe piacerti
Cerca su Elon