Torre Unicredit di Milano: altezza, architettura e 5 curiosità

torre-unicredit-copertina

La Torre Unicredit è uno dei simboli della Milano proiettata verso il futuro.
Progettata dall’architetto argentino César Pelli (scomparso nel 2019) dello studio architettonico Pelli Clarke Pelli, l’edificio è stato inaugurato nel 2014 nell’ambito del progetto Porta Nuova, un importante intervento di rigenerazione urbana che ha rivoluzionato il volto della zona compresa tra la porta dello Zanoja, Porta Garibaldi, Isola e Piazza Della Repubblica. La Torre si trova nella moderna piazza Gae Aulenti e ospita l’headquarters del gruppo bancario Unicredit, con circa 4mila dipendenti.

Torre Unicredit di Milano

Altezza e piani della Torre Unicredit di Milano

La UniCredit Tower misura 231 metri di altezza strutturale fino alla caratteristica guglia, detta anche Spire, che racchiude l’antenna e vuole citare le caratteristiche guglie del Duomo di Milano, anche se a molti ricorda un dito puntato al cielo. La torre, in realtà, si compone di tre diversi edifici di altezza diverse che vanno a chiudersi a semicerchio:

  • la prima di 31 piani e 129,2 metri di altezza fino all’ultimo piano occupato (152 se si considera l’altezza fino al tetto), sormontata dall’iconica guglia in acciaio inossidabile di circa 80 metri;
  • la seconda di 22 piani e 100 metri di altezza;
  • l’ultima, più piccola, di 11 piani e 50 metri.

Dopo la Torre Isoaki, che con l’antenna raggiunge un’altezza complessiva di 249 metri, la torre Unicredit è il secondo grattacielo più alto d’Italia secondo i criteri “highest occupied floor e height to tip”. Tuttavia, se si considera la classificazione internazionale che stabilisce l’altezza di un edificio in base all’altezza strutturale – senza considerare quindi le antenne slegate dalla struttura – la Torre Unicredit è il grattacielo più alto di Milano.

torre unicredit milano porta nuova

Architettura: dall’innovativa guglia alla sostenibilità

La Torre Unicredit, così come le due torri più piccole adiacenti, presenta un involucro rivestito di una membrana vetrata “a vela” con effetto riflettente. La struttura portante è realizzata in calcestruzzo ad alta resistenza progettato ad hoc dall’azienda Holcim. A livello della strada, le torri sono rivestite di pietra.

Le forme strette e curve degli edifici si snodano in maniera semicircolare intorno alla nuova Piazza Gae Aulenti, anch’essa progettata dall’architetto César Pelli come vera e propria integrazione alle torri. Una volta anulare in acciaio e vetro corre lungo i tre grattacieli, collegando la base degli edifici e formando una specie di pensilina che fa da raccordo all’intera piazza.

La facciata a nord è completamente vetrata, mentre le facciate di fronte alla piazza incorporano frangisole modulati da linee orizzontali per una più corretta irradiazione solare, che contribuiscono a sottolinere ancora di più la forma fluida degli edifici.

Tutte le torri sono certificate Leed Gold dall’US Green Building Council,  standard mondiale per le costruzioni eco-compatibili. Un risultato raggiunto grazie alla grande attenzione riservata in fase di progettazione al risparmio energetico, al controllo dell’illuminazione naturale, a sistemi di monitoraggio della temperatura e all’utilizzo in fase di costruzione di materiale proveniente da riciclo e di provenienza locale.

Su tutti gli elementi architettonici della Torre Unicredit spicca sicuramente la guglia, o Spire, di 80,5 metri di altezza, posta alla sommità della torre più alta, in posizione decentrata rispetto al baricentro dell’edificio. La forma cilindrica rastremata a spirale aperta è rivestita per il 10% da vetro e per il 90% da lamiere preforate, al 50% in acciaio inossidabile, studiate per meglio resistere all’impatto del vento e degli agenti atmosferici.

Sulla Spire sono stati previsti due impianti elettrici, uno per evitare la formazione di ghiaccio sui rivestimenti, e l’altro a servizio dell’illuminazione di segnalazione e architettonica. Oltre alla costante illuminazione notturna, essendo interamente rivestito di led, la guglia può assumere diverse colorazioni a seconda di celebrazioni e ricorrenze.

Vista Torre Unicredit Milano

5 curiosità sulla Torre Unicredit di Milano

1) La sommità della torre è raggiungibile in ascensore in 40 secondi ed è visibile da 10 km di distanza.

2) Nel 2012 la Torre Unicredit si è classificata all’ottavo posto dei dieci palazzi più belli in assoluto secondo l’Emporis Skyscraper Award, premio per l’eccellenza architettonica che stabilisce ogni anno il “miglior nuovo grattacielo per design e funzionalità”.

3) Piazza Gae Aulenti, in cui si trova la Torre Unicredit, è rialzata di 6 metri rispetto al livello della strada.

4) Lo Spire è stato trasportato in cima alla Unicredit Tower grazie all’utilizzo di un elicottero americano Super Puma dalla squadra svizzera di specialisti della ditta Eagles Helicopter.

5) Solitamente chiusa al pubblico, in occasione di ricorrenze particolari è possibile visitare Torre Unicredit. Tra queste l’iniziativa “Invito a Palazzo” promossa ogni anno dall’Associazione Bancaria Italiana (ABI).

Facebook
Twitter
LinkedIn
Potrebbe piacerti
Cerca su Elon