Hyperloop, il treno a levitazione magnetica che ci farà viaggiare nel futuro

Hyperloop train

Milano-Roma in mezz’ora, “sparati” alla velocità di 1.200 chilometri orari. E, no, non si tratta di una novità aerea, bensì ferroviaria. Già, perché parliamo di Hyperloop, il treno a levitazione magnetica che ci farà viaggiare nel futuro.

Stonerà dirlo, ma “chi va piano va sano e va lontano”, per cui procediamo con calma. Sono iniziati (anche) in Italia gli studi di fattibilità per la realizzazione del tanto innovativo quanto rivoluzionario sistema ferroviario concepito dal patron di Tesla. Elon Musk.

Le ricerche, almeno per il momento, si sono concentrate su una tratta diversa da quella Milano-Roma, ovvero il collegamento tra il centro di Milano – per l’esattezza da Piazza Cadorna – all’aeroporto di Malpensa. Il treno supersonico, secondo i calcoli, coprirà la tratta in 10 minuti. L’obiettivo è quello di riuscire ad ultimare il progetto entro il 2026, quando si terranno le Olimpiadi invernali a Milano e Cortina.

Bibop Gresta e Andrea Gibelli, rispettivamente fondatore di Hyperloop Italia e presidente del gruppo Ferrovie Nord Milano, in occasione di una recente intervista hanno dichiarato che i test e gli studi di fattibilità per Hyperloop sono iniziati e procedono spediti.  

I dettagli non sono ancora chiari ma, a detta dei due manager, sarà un mezzo di trasporto alla portata delle tasche di tutti. I prezzi dei biglietti, infatti, non dovrebbero essere esorbitanti; ciò detto, l’introito stimato è ancora inimmaginabile per quanto stratosferico.

L’impianto ferroviario di Hyperloop, basato sull’utilizzo della levitazione magnetica passiva, dovrebbe collegare facilmente i complessi sportivi destinati alle Olimpiadi e i più grandi aeroporti nelle vicinanze. Secondo il progetto di sviluppo, oltre queste tappe dovrebbero essercene altre sei in tutta Italia. 

Bibop Gresta, emigrato in California per tentare di far fortuna e affermarsi come imprenditore, è il cofounder ed ex presidente di Hyperloop Transportation Technologies, nonché founder di Hyperloop Italia, come detto.  Nel nostro Paese, l’azienda di Gresta ha trovato nel gruppo FNM un socio affidabile con cui collaborare e rendere possibile il progetto fantascientifico sognato e ideato da Musk.

Che cos’è Hyperloop

Hyperloop è una capsula di carbonio che viaggia nel vuoto, attraverso una struttura tubolare di 4 metri di diametro. Viaggiando nel vuoto vi è un attrito con l’aria quasi nullo ed è quindi possibile sviluppare grandi velocità senza sprecare energia. Il movimento della capsula sfrutta un sistema di gravitazione magnetica passiva. Il tutto accessibile a costi ridotti e con un basso impatto ambientale. Nonostante le altissime velocità raggiunte, il comfort durante il viaggio è assicurato grazie alla straordinaria capacità di accelerazione e decelerazione del veicolo. 

Perché Hyperloop in Italia

Uno dei fattori che ha contribuito maggiormente alla scelta di portare Hyperloop nella nostra penisola è la morfologia del territorio, caratterizzata infatti da alcuni passaggi naturali perfetti per ospitare la struttura e il passaggio della capsula Hyperloop.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Potrebbe piacerti
Cerca su Elon