Ristoranti e locali Covid free grazie all’app Getfy

Getfy Board

Come tutti sappiamo, uno dei più grandi problemi di questo periodo per gli esercizi commerciali è il Green Pass. In soccorso arriva Getfy Board. Quest’applicazione non solo lo risolve, ma aiuta anche a fidelizzare il cliente.

Getfy Board è il prodotto di una startup di giovani

Cesare Vicentini e Daniele Sardei, vicentini under 30, hanno fondato a Gennaio 2020 Getfy, una startup con lo scopo di sviluppare una tecnologia adatta a mettere in contatto consumatore e ristoratore. Il risultato? Un’applicazione che aggrega diversi servizi: prenotazione, pagamento, scannerizzazione di green pass, possibilità di dialogo tra esercente e cliente, gestione ordini per il take away (o la consegna a domicilio) e utilizzo di menù digitale.

Ma non solo, il titolare del locale può anche visualizzare le scorte in magazzino, la capienza effettiva e quella prevista o possibile. Inoltre, i ristoratori possono supervisionare tramite Getfy Board i consumi di materia prima e tenere d’occhio quali sono i giorni (e perfino gli orari) in cui si ha un incasso maggiore. Tutto è a portata di dito.

La piattaforma è stata sviluppata e patrocinata dal Comune di Vicenza e al momento ha un team di 8 persone che la seguono. Ma nuovi investimenti apporteranno ulteriori miglioramenti. Per ora è possibile scaricarla gratuitamente per i possessori di sistema iOS o Android, mentre ci si può abbonare ai servizi sul sito web con diverse formule business.

Getfy green pass scanner

Ogni persona si prenota tramite l’app, inserendo Green Pass e fornendo una piccola quota di anticipo per la prenotazione del tavolo. Così facendo sono diminuiti drasticamente i numeri dei “clienti fantasma”, che si prenotavano ma non andavano. Inoltre, una volta registrati, il locale può inviare sms per proporre sconti, offerte, piatti.

Ottimo il riscontro fin dal primo utilizzo

Getfy Board ha raggiunto oltre 70 mila utenti con 850 mila accessi online registrati. Ogni weekend viene utilizzata da più di 20 mila persone. I locali aderenti finora sono tutti al Nord: pizzerie, ristoranti, bar del Veneto, Emilia Romagna, Lombardia Piemonte e Toscana. In più, circa 900 esercizi commerciali di Alta Badia, ma la piattaforma è in espansione. E con il green pass da richiedere il servizio è sempre più utile.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Potrebbe piacerti
Cerca su Elon