Ferrari elettrica, ecco il primo modello green del Cavallino Rampante

Di Giuseppe Izzo

Un Cavallino Rampante a batteria. Svolta epocale e green in quel di Maranello, visto che il presidente e amministrazione delegato ad interim John Elkann, in occasione di un’assemblea degli azionisti tenutasi nei giorni scorsi, ha annunciato l’arrivo del primo modello di Ferrari elettrica,

La presentazione della nuova auto rossa di scocca ma verde d’anima arriverà solo nel 2025, nello stesso periodo in cui entrerà in vigore lo standard Euro 7.

Ferrari, la supercar elettrica

L’avvento definitivo delle automobili elettriche sembra sempre più vicino. La vendita di questo tipo di vetture è in una fase di forte incremento, grazie anche agli incentivi green disponibili.

Attraverso un processo lento ed inesorabile, infatti, moltissime aziende produttrici e marchi noti si stanno adattando alle ultime innovazioni. Questo vale anche per i produttori di supercar rinomate in tutto il mondo; l’ultima novità che ha scosso il mondo delle automobili, per l’appunto, è l’arrivo di una Ferrari elettrica, completamente. E l’annuncio di Elkann ha suscitato clamore e stupore, perché gli appassionati (ma anche i meno appassionati delle quattro ruote e dello stesso Cavallino Rampante) fanno fatica a immaginarsi una Ferrari “silenziosa”, molto poco rombante di motore.

La Ferrari è da sempre uno dei punti di riferimento per il mondo delle supercar, grazie alle sue auto eccezionali per prestazioni e design, e spingerà di sicuro moltissime altre aziende a muoversi nella stessa direzione.

Non si hanno purtroppo notizie più dettagliate riguardo a questa nuova autovettura, ma non è da escludere che presto verranno rilasciate altre dichiarazioni, in merito al prezzo e alle caratteristiche tecniche.

Qual è l’obiettivo della Ferrari nel prossimo futuro?

Un cambiamento del genere, attuato da un’azienda così importante, sembra segnare un punto di svolta nello sviluppo e nella diffusione delle auto elettriche.

L’obiettivo di Ferrari è quello di riuscire a diventare carbon-free entro il 2030, contribuendo così alla salvaguardia del pianeta. Quella di Maranello, del resto, è da sempre tra le aziende più avanzate del settore. Nell’estate scorsa, ad esempio, è stata la prima azienda in Italia ad essere certificata dalla Fondazione Equal Salary.

L’azienda tiene molto ai suoi prodotti e ai suoi dipendenti, dimostrandosi sensibile anche ai problemi della comunità che li circonda. Spesso Ferrari ha partecipato a iniziative benefiche, soprattutto mirate a favorire l’istruzione.

Ci sono altre novità?

Oltre alla notizia bomba di questa nuovo modello full electric, sembra che Ferrari abbia in serbo molte altre sorprese. Durante l’assemblea, infatti, John Elkann ha annunciato anche l’arrivo di ben tre nuove vetture. Tra queste l’unica nota è la Ferrari 812 Imola, la versione migliorata e definitiva della Ferrari 812 Superfast.

Stay tuned! Anzi, stay electric!

Facebook
Twitter
LinkedIn