I cittadini di Milano sono favorevoli al nuovo stadio? Pare di no

Di Redazione

Il 63% dei milanesi è contrario alla costruzione di un nuovo impianto sportivo a Milano, lo stadio che dovrebbe diventare la casa condivisa di Inter e Milan.
Il dato (sorprendente?) emerge dall’ultimo sondaggio dell’istituto demoscopico Swg.

Insomma, praticamente due milanesi su tre dicono “no, grazie” al progetto (che prevede contestualmente l’abbattimento di San Siro), sostenendo la non priorità dell’iniziativa. Rossoneri e nerazzuri hanno presentato un progetto a testa per il design del nuovo stadio, chiamati rispettivamente “Populous” e “Sportium”, che evidentemente non hanno convinto molti cittadini di Milano.

Ah, piccola parentesi: si è optato per una nuova struttura – e non per il rifacimento del Giuseppe Meazza – dato che i costi di ristrutturazione dello stadio attuale sarebbero troppo onerosi rispetto alla costruzione da zero di un nuovo impianto.

Le statistiche dimostrano che il nuovo stadio è indispensabile per il 5% dei milanesi, mentre il 6% lo reputa addirittura dannoso. Queste sono le opinioni più drastiche, il 30% invece considera la realizzazione dello stadio e di un nuovo distretto verde utile per la città; il 57% lo trova inutile.
Dando un’occhiata al quadro generale possiamo dire che il 63 % dei milanesi sia contrario e solo il 35% favorevole, mentre pochi altri si sono astenuti dall’esprimere un giudizio.

“Non è una priorità”, dicono i milanesi, che allo stesso tempo fanno fatica ad accettare il possibile abbattimento della cosiddetta Scala del calcio. Dal sondaggio, i temi e le problematiche che stanno più a cuore agli abitanti del capoluogo lombardo sono principalmente quattro: inquinamento, sanità, sicurezza, e le condizioni di vita nelle periferie.

In molti si sono lamentati dell’inquinamento della città e della sanità; quest’ultimo campo non è gestito unicamente dalle autorità comunali, che hanno solo alcune possibilità decisionali sul loro territorio. Anche il degrado delle periferie è una cosa che preoccupa oltre la metà dei cittadini milanesi, che ritengono che queste ricoprano un ruolo secondario rispetto al centro cittadino e siano lasciate un po’ a se stesse.

Milano negli ultimi anni sta sempre più evolvendosi, a dimostrazione anche le costruzioni di nuovi grattacieli.
Attualmente il progetto del nuovo stadio però è stato sospeso, in attesa di ulteriori chiarimenti riguardo gli spazi destinati all’uso pubblico e di alcuni dettagli tecnici per la costruzione dell’impianto sportivo.

Facebook
Twitter
LinkedIn